lunedì 25 agosto 2014

In ascensore

DISTANZA

Nessuna finestra, 
solo uno specchio e luci al neon.
Quando troverai il coraggio
di scendere da questo ascensore?

I discorsi sul tempo si esauriranno,
i ricordi sbiadiranno,
le occasioni perse 
si moltiplicheranno.

Saliamo in fretta
e scendiamo in un attimo,
ma siamo immobili a due passi,
due lunghissimi passi.

Non scegliere 
equivale ad abbandonarsi al caso
-A che piano va, lei?

Dedicata a chi ritrova con amara sorpresa un estraneo in chi conosceva da sempre. Anche quando freddezza e distanza riempiono l'aria che si respira intorno, tutto continua come se nulla fosse, perché restare aggrappati alle briciole di ciò che è rimasto di voi sembra più semplice del tanto temuto e definitivo addio.